Estero, Focus di viaggio, viaggi in moto

Il Castello di Predjama: la rocca abbracciata dalla roccia

Castel Lueghi o Castello di Predjama è ubicato in Slovenia a circa  nove km da Postojna, presso il villaggio di Predjama. L’inizio della costruzione risale al XII secolo. Considerato inespugnabile essendo situato al riparo di una grotta carsica su una parete di roccia alta 123 metri, nonchè rifugio del cavaliere Erasmo. Essendo aperto al pubblico è possibile visionare l’interno della rocca e con l’audioguida è possibile conoscerne la storia e le leggende che circondano il luogo.

Un sito colmo di mistero forse a causa della sua struttura: incastonato nella montagna e nella parte posteriore composto da un reticolo di grotte.  In questo caso quello che si vede è solo una piccola parte. La rocca accolta dalla montagna si integra con essa e racchiude una realtà invisibile dall’esterno.

La leggenda

Il mito della rocca abbracciata dalla montagna è stata alimentata anche da Erasmo di Lueg, un possidente del luogo, nominato barone nel 1478 dall’imperatore Federico III d’Asburgo, noto anche con l’appellativo di “ladro barone”. Secondo la leggenda,  il conflitto con gli Asburgo ebbe inizio a causa dell’uccisione del comandante dell’esercito imperiale che aveva offeso l’onore di un amico dello stesso Erasmo. Costretto alla fuga, il barone decise di stabilirsi nella fortezza di Predjama e alleatosi con il re ungherese, Mattia Corvino, iniziò ad attaccare i possedimenti degli Asburgo. Le forze Imperiali decisero così di inviare il governatore di Trieste per assediare il castello. L’assedio durò più di un anno senza che i suoi abitanti soffrissero fame o sete, grazie ai passaggi sotterranei, che conducevano fino alle Grotte di Postumia, utilizzati per reperire il cibo di cui necessitavano.  Secondo i racconti narrati, l’epilogo dell’assedio ebbe luogo a causa di un tradimento. Nonostante Erasmo fu descritto come un uomo molto sospettoso, non si accorse che una talpa era tra le mura del suo castello, ed infatti un servo corrotto segnalò con una bandiera la presenza di Erasmo nel bagno personale, situato al piano superiore ed al margine del castello, il punto più vulnerabile dello stabile. Così l’esercito imperiale puntò i cannoni su quel punto ponendo fine alla vita di Erasmo di Lueg e con lui all’assedio.

La struttura

L’aspetto attuale del castello è dovuto alle edificazioni effettuate dai Gallemberg e dai Kobenzl successivamente al periodo di Erasmo.  Nella Grotta sotto al Castello hanno trovato dimora numerose specie di pipistrelli.

È possibile visitare la zona abitativa, la cappella, le prigioni e la sala delle torture.

Curiosità: una troupe di Discovery Channel ha effettuato un sopralluogo notturno dato il diffondersi delle voci secondo cui all’interno delle mura, di notte, avvenivano vicende non chiare. Lo staff  è riuscito a catturare, con l’ausilio di microfoni e telecamere, materiale che hanno avvallato la leggenda secondo cui, calate le tenebre si udirebbero le voci dei prigionieri, provenienti soprattutto dalla zona adibita alle torture. 

Inoltre il maniero è stato il set del film Armour of God diretto ed interpretato da Jackie Chan.

La rocca si estende in altezza, grazie alla presenza di numerose scale ed è possibile scorgere l’intera vallata. Nonostante abbia visto numerose fortezze bisogna sottolineare la particolarità di questo luogo: la presenza di una “zona” interna alla montagna adibita alle situazioni di emergenza.

Il castello di Predjama è ricco di storia e di peculiarità tali da attrarre numerosi turisti. Consiglio vivamente di visitare questo maniero. Per maggiori informazioni è possibile visionare il sito https://www.postojnska-jama.eu/it/castello-di-predjama/.

2 thoughts on “Il Castello di Predjama: la rocca abbracciata dalla roccia

    1. é uno dei castelli più belli che abbia mai visto e la cornice della montagna rende tutto più suggestivo. Grazie per il commento 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *